45.4 Formazione e Informazione - Dalla nuova versione dell’Acril ME agli incontri di primavera

16/03/17

L’Acril ME è ancora più nano 

Da dieci anni l’Acril ME viene utilizzato in alternativa allo storico Acril 33 per ottenere una maggiore penetrazione, data la maggior finezza della dispersione. Infatti, mentre le micelle dell’Acril 33 sono attorno ai 150 nm (nanometri), quelle dell’Acril ME si posizionano attorno ai 50 nm. Queste le dimensioni dalla sua nascita (2007) ad oggi. Con la partita n. 2824, disponibile a partire da marzo 2017, le dimensioni vengono ulteriormente ridotte a 30 nm: questo cambiamento permetterà una ancor migliore penetrazione nei supporti porosi. Inoltre è stata ridotta la concentrazione di solidi dal 41% al 32%. Queste due variazioni permettono di avere una riduzione della viscosità, da poco meno di 500 mPa.s a circa 120 mPa.s. e favoriscono la capacità di impregnazione anche sui materiali con minor porosità.
Contestualmente alla riduzione di principio attivo è stato anche ridotto il prezzo, in modo da mantenere invariata la convenienza. A tal proposito è necessario far presente che le microemulsioni acriliche presenti sul mercato hanno concentrazioni, molto variabili, tra il 15 ed il 35% di residuo secco.    


Incontri su consolidamento e pulitura  

Quasi 70 tra architetti e ingegneri abruzzesi sono intervenuti al seminario dal tema “Il consolidamento dei materiali lapidei” che si è tenuto presso l’Ordine degli Architetti a L'Aquila giovedì 9 marzo. La partecipazione consentiva il riconoscimento di 4 crediti formativi professionali. Si ringrazia l’Ordine per la collaborazione nell’organizzazione dell’evento.  

Sempre a L’Aquila, presso l’Accademia di Belle Arti, si terrà l’11 aprile un seminario sulla pulitura delle superfici, che spazierà dall’utilizzo dei biocidi per la rimozione dei biodeteriogeni, all’uso di AgarArt e di Nevek.
Lo stesso argomento sarà il tema della giornata piemontese del 7 aprile, e che avrà come ospitante il laboratorio “Restauro e Conservazione Opere di Pittura” di Cesare Pagliero, di Savigliano (CN).
Grazie alla disponibilità di CNA Teramo, dopo l’incontro del novembre 2017 che aveva visto più di 30 partecipanti, si terrà il 10 aprile un incontro sul consolidamento delle opere policrome, in cui si affronteranno sia polimeri classici che gli ultimi arrivati come l’Aquazol ed il Regalrez 1126.
Un seminario sulla pulitura sarà organizzato sempre dalla CNA, spostandoci però stavolta a Trento: il 19 maggio sarà l’occasione per incontrare e discutere con gli amici trentini.
Vari prodotti saranno presi in esame nelle giornate di studio presso l’Università di Malta e l’associazione di restauratori MAPCoRe, dal 10 al 12 maggio a La Valletta.
Infine a Bologna (Aula Magna della Biblioteca Universitaria), al convegno organizzato dall’Aicrab “Tra prevenzione e restauro: le attività di manutenzione in archivio e in biblioteca”, si parlerà dei requisiti dei materiali utilizzati per la realizzazione delle custodie. L’appuntamento è per il 26-27 maggio.      
Chi vuole essere aggiornato sui prossimi incontri può scaricare programmi e modalità di iscrizione dall’area “EVENTI” del sito www.ctseurope.com, dove si trovano anche le comunicazioni riguardanti altri incontri tecnici qui non riportati.
 

Nota: alcuni incontri sono riservati esclusivamente ai clienti CTS, previa iscrizione.      


Caffè con il Chimico  

Anche quest’anno sono partiti gli incontri denominati “Caffè con il chimico”, con Firenze e Brescia come tappe di partenza: si tratta di brevi momenti di scambio di idee, chiarimenti sui prodotti e anticipazioni sulle novità. In alcuni casi si terranno anche dimostrazioni pratiche.  

Nota:
gli incontri non sono pubblicizzati sul sito, perché gli inviti vengono effettuati dall’agente di zona e sono diretti ai clienti CTS registrati nella mailing list.
   
-
-
-