Warning: session_start(): open(/var/cpanel/php/sessions/ea-php54/sess_aoprfhv8k7ho2c7gupfs3vq8r1, O_RDWR) failed: Disk quota exceeded (122) in /home/ctseurop/public_html/site/dettaglio-news.php on line 1
5/4 Formazione & Informazione - Prospettive sul 2006

5/4 Formazione & Informazione - Prospettive sul 2006

22/12/05

                             Appuntamento allo stand C.T.S. a Ferrara
Vi aspettiamo a Ferrara, al consueto appuntamento al Salone del Restauro, dal 30 Marzo al 2 Aprile. Due incontri tecnici scandiranno le giornate ferraresi: il 31 Marzo la biologa Giovanna Pressi descriverà la ricerca effettuata al Teatro Romano di Trieste su nuovi biocidi a basso impatto ambientale. Il 1° Aprile (tranquilli, non è uno scherzo!), l’obiettivo sarà sulle prime applicazioni italiane della vernice finale Regal Varnish, con una tavola rotonda che vedrà a confronto le esperienze di alcuni restauratori.
Con l’approssimarsi della fiera forniremo informazioni più dettagliate su www.ctseurope.com

                             Gli stati baltici si incontrano
Si è tenuto a Riga (Lettonia) il 7°Meeting Triennale dei restauratori degli Stati Baltici, che ha visto la presenza di ben 250 operatori del settore, un numero impressionante se pensiamo che le tre repubbliche contano in totale poco più di 7 milioni di abitanti.
Il convegno viene organizzato a turno dalle tre repubbliche: nel 2002 è stato a Vilnius, in Lituania, e nel 2008 si terrà a Tallin, in Estonia.
La presenza italiana era costituita dalla delegazione di Palazzo Spinelli, nelle persone del Prof. Amodei, dell’Arch.Pieri Nerli e della restauratrice Gabriella Forcucci, che hanno tenuto due relazioni mettendo in luce l’approccio italiano al restauro. Una terza relazione, sul controllo a lungo termine dell’efficacia del Bio Estel, è stata tenuta dal Dott.Borgioli dell’Ufficio Tecnico Scientifico C.T.S.
Al termine del Convegno, nel corso del ricevimento organizzato dall’Associazione Restauratori Lettoni, c’è stata la cerimonia di consegna degli attestati di frequenza del corso organizzato a primavera da Palazzo Spinelli, e che aveva visto la presenza di un nutrito gruppo di restauratori lettoni.

                             “Lo Stato dell’Arte 3
Palermo e la Sicilia hanno ospitato il terzo incontro nazionale del gruppo italiano dell’IIC, ribadendo la volontà di promuovere un legame fra le differenti realtà del restauro e della conservazione tra tutte le regioni d’ Italia. L’organizzazione dell’evento è stata possibile grazie al contributo fornito dal Centro Regionale per la Progettazione e il Restauro, organo dell’Assessorato regionale BB.CC.AA. e P.I. della Regione Sicilia.
La tavola rotonda di apertura, dedicata ai percorsi formativi per i restauratori, ha cercato di presentare le diverse iniziative attualmente sviluppatesi sul territorio nazionale.
Più di 180 gli iscritti, numerosi i contributi e lo spazio riservato ad interventi di confronto, a volta anche piuttosto “caldi”. L’assemblea dei soci ha ribadito il valore della formula “Stato dell’Arte”, ritenendola portatrice di varie suggestioni e capace di fornire uno spaccato di quale sia il reale stato dell’arte del restauro italiano, sia per le differenti problematiche e sia per i contrasti fra i vari settori a volte ancora esistenti.
Grazie all’interessamento di Giorgio Bonsanti, membro del Comitato Scientifico del gruppo, e dell’espressione di disponibilità dal Comune di Siena, il prossimo incontro si terrà a Siena dal 28 al 30 di Settembre 2006. Per gli aggiornamenti www.igiic.org

Tre settimane prima, a Monaco di Baviera, si sarà svolto il convegno biennale dell’IIC, la più nota organizzazione internazionale di restauratori-conservatori (editrice tra l’altro dell’autorevole rivista Studies in Conservation). La data è dal 4 all’8 Settembre 2006, e maggiori informazioni sono reperibili sul sito www.iiconservation.org



                               Metodologie contemporanee per il restauro
A seguito del favorevole riscontro dei due incontri tecnici tenutisi a Milano, il 15 Ottobre, e ad Altavilla Vicentina, il 1 Dicembre, dalla Dottoressa Giovanna Scicolone, è in programma una seconda parte di approfondimento del tema “Finalità e vantaggi dell’utilizzo della tavola calda/bassa pressione negli interventi conservativi di opere su tela”.
Maggiori informazioni prossimamente, sempre su www.ctseurope.com
-
-
-