Ancora ferro, ed altro ancora

01/07/08

L’ultimo incontro L’ultimo incontro tecnico prima delle ferie estive avrà il ferro come protagonista. Il 10 Luglio, nella sede di Altavilla Vicentina, Alessandro Ervas e Natalia Bevilacqua percorreranno i fenomeni di degrado e le possibili operazioni di protezione e manutenzione di questo materiale così resistente ed insieme effimero. Per le iscrizioni clicca qui. Salone del Restauro Con buon anticipo proponiamo un appuntamento di grande rilievo, specialmente per chi desidera concentrare in pochi giorni momenti di aggiornamento e scambi con operatori esteri. Vi invitiamo a visitare il sito ufficiale della manifestazione, www.salonedelrestauro.org, che si terrà a Firenze dal 6 al 9 Novembre. Alcune anticipazioni sugli argomenti che verranno affrontati nei seminari e, in alcuni casi, con una parte pratica: dall’uso delle nanocalci come consolidanti degli strati pittorici alla pulitura con gel rigidi di agar-agar, dalla disinfestazione anossica agli ultimi studi sull’efficacia di consolidanti e protettivi, sia dopo invecchiamento accelerato che naturale. Attenti alla DEA! Che non è la Drug Enforcement Administration, anche se si parla di tossicità, ma la dietanolammina, sorella della più nota TEA. Nuove risultanze la rendono sospetta di cancerogenità: maggiori informazioni al sito del Cesmar7.
Un libro sotto l’ombrellone Chiudiamo il capitolo in modo più leggero, dato che l’estate e la necessità di riposo si avvicina: ecco quindi quattro proposte per quattro modi di affrontare le ferie.... Restauratore distrutto_ Incapace di affrontare qualsiasi argomento tecnico, necessita una disintossicazione radicale, e può abbandonarsi ad un giallo intrigante, ma che vede protagonista.... una restauratrice! “La tavola fiamminga” di Arturo Perez-Reverte, Edizioni Net e Marco Tropea Editore. Restauratore pianificatore_ Coglie il momento di riposo per aggiornarsi e contemporaneamente migliorare il proprio inglese che, prevede, gli tornerà utile in autunno. “Conservation of paintings: research and innovations” di William Russel e Gustav Berger. Archetype Publications (ma disponibile nei magazzini C.T.S.). Restauratore romantico_ Perchè, diciamoci la verità.... non è il sogno di tutti trovare un Caravaggio sotto a una nefanda crosta? Ma questa storia è vera, anche se si legge come un romanzo. Semplicemente emozionante. “Il Caravaggio perduto” di Jonatan Harr, Editore Rizzoli. Restauratore lungimirante_ Anche se possiamo seguire divertiti l’ironica gimcana dell’autore attorno ai giganti dell’arte contemporanea, un brivido ci attraversa al pensiero che questo mondo è il nostro futuro, e che presto potremo trovarci a restaurare uno squalo putrescente di Hirst, o una montagnola di pigmento puro di Kapoor…. “Lo potevo fare anch’io” di Francesco Bonami, Mondadori
-
-
-